Blog di Studio di Psicologia abc

Blog di Studio di Psicologia abc

Info sul blog

In questo spazio condiviso, Studio abc vuole condividere con voi idee, opinioni e motivazioni riguardo eventi, iniziative ed interessi che lo studio intende portare avanti.

I commenti sono liberi e non necessitano di registrazione.

I commenti con contenuti non idonei saranno rimossi.

Grazie ad ognuno di voi che deciderà di portare il suo contributo.

Divertirsi in fattoria: un gioco che stimola tante abilità e divertenti occasioni di gioco tra adulto e bambino

Conosciamo i giochiPosted by Dott.ssa Valentina Spadoni Wed, January 25, 2017 15:31:30

Divertirsi in fattoria – Fun farm

Età : 2+

Il gioco consiste nel trasportare le biglie attraverso dei canali. Per fare ciò il bambino deve impugnare la bacchetta magnetica e guidare le biglie attraverso i canaletti nel labirinto-fattoria. Se il bambino non segue il canaletto, la forza attrattiva tra bacchetta e biglia viene meno, e la biglia non si muove o scappa.

Le biglie non escono dal gioco, sono protette da una copertura in plastica trasparente, il gioco è in sicurezza.

Modalità di gioco:

- ---Per il bambino poco esperto tenere il gioco in piano. Mettere il gioco su un piano inclinato quando il bambino ha acquisito maggiore destrezza. In questo caso l’inclinazione potrebbe rendere il gioco più difficile.

- ---Il gioco può essere svolto in autonomia o con la guida di un adulto. L’adulto può supportare il gioco mostrandosi come guida o con semplici suggerimenti. Ad esempio “Ora portiamo tutte le biglie nella gallina/nella fattoria” o “Ora ci alterniamo, una biglia la porto io, e una la porti te”.

Il gioco si offre come stimolo per :

- l’avvio alla lateralizzazione (uso preferenziale di un emicorpo rispetto all’altro). La lateralizzazione si avvia nei primi mesi di vita e si conclude verso i 6-8 anni. Verso i 2-3 anni è possibile che il bambino sia ancora in una fase di studio, è possibile quindi osservare un bambino che si passa la bacchetta da una mano all’altra, se osserviamo ciò significa che il bambino sta facendo dei tentativi per capire con quale mano è più abile, lasciamolo fare senza pressioni.

- l’avvio ad una corretta impugnatura, che ricordiamo è quella a 3 dita. Se il bambino impugna male, piuttosto che correggerlo a parole, mostrarsi come esempio e sostenere il bambino a fare uguale.

- Potenziamento della coordinazione oculo-manuale. Il bambino deve seguire con gli occhi il canaletto e contemporaneamente muovere la bacchetta con la mano.

- Potenziamento del vocabolario di suoni e parole. Il gioco si svolge in una fattoria, ci sono tre animali: una gallina, un maialino ed una mucca. Si può ampliare il vocabolario del bambino sostenendo la pronuncia dei versi degli animali o del nome degli animali. Il gioco cattura l’attenzione anche per la vivacità dei colori, i quali possono essere nominati, cercati e individuati dal bambino.

- Potenziamento dell’orientamento spaziale. Il genitore potrebbe sostenere gli spostamenti indicando la direzione su/giù, destra/sinistra, diritto/obliquo, verticale/orizzontale. Quando il bambino sarà più grande potrà eseguire il gioco ad occhi bendati, muovendo la bacchetta mentre ascolta i suggerimenti di un adulto o viceversa, potrà anche essere l’adulto a svolgere il gioco su indicazione del bambino.

BUON DIVERTIMENTO!



  • Comments(0)//blog1.studiodipsicologiaabc.it/#post3